Skip to main content

In un mercato dinamico e iper-competitivo, in cui i “guru digitali” spuntano come funghi, pronti a svelare – bada bene, a pagamento – i segreti per raggiungere il successo con il proprio business, sarebbe saggio fermarsi un attimo e, prima di agire, fare un po’ di “introspezione”, riflettendo su che azienda vogliamo essere, e su chi desideriamo diventi nostro cliente.

In questo articolo non troverete consigli psicologici per imprenditori di successo o formule magiche per trasformare una micro-impresa in una multinazionale, in questo articolo affronteremo il tema della brand personality – concetto strettamente legato all’auto determinazione e all’auto rappresentazione di un brand – e approfondiremo il brand personality slider, uno strumento innovativo che consente di definire e regolare la personalità del tuo marchio in modo pratico, dinamico e mirato.

Che cos’è la brand personality

In rete è presente una miriade di definizioni differenti dell’espressione “brand personality“, una delle più complete è quella di glossariomarketing.it, che la definsice come “la dimensione dell’identità di marca che si esprime attraverso gli attributi di personalità, ossia un insieme di caratteristiche e di associazioni aventi connotazioni simili a quelle del carattere umano che sono applicabili e rilevanti per la marca.”
Per riassumere in parole povere potremmo dire che la brand personality è la combinazione di tutti gli attributi e le caratteristiche associati a un marchio che conferiscono a quest’ultimo una personalità unica. Proseguendo nella lettura vedremo come, proprio grazie a questo “mix”, una marca/un prodotto/ un azienda, siano in grado di instaurare una connessione empatica con il pubblico.

La psicologia dietro la brand personality

Il concetto della brand personality deriva dalle scoperte fatte negli anni ’50 in campo sociologico. È proprio durante questo periodo che si inizia a parlare di “omofilia” (amore per la somiglianza) per descrivere il modo in cui gli individui sono attratti e si connettono con altri che condividono tratti, interessi, credenze, valori e un background culturale simile.

Questo concetto di omofilia sembra essere valido non solo quando si osserva il rapporto tra le persone, ma anche quando si studia il legame tra persone e marchi/aziende/prodotti.
I consumatori infatti sono attratti da marchi che incarnano valori profondi in linea con la propria personalità e preferiscono acquistare prodotti che permettono di rivendicare ed esprimere la propria identità.
Sono vari gli studi sull’argomento, quello pubblicato da SPCRD ad esempio mostra come i clienti con personalità estroverse tendono a preferire marchi con personalità vivaci e attive, mentre le persone coscienziose si orientano verso marchi che dimostrano responsabilità.

Alla luce di quanto detto è facile capire come i marchi e le aziende dotati di personalità uniche e riconoscibili hanno maggiori possibilità di distinguersi nel mercato e a creare connessioni più solide e durature con il pubblico.

I benefici di una brand personality definita

Una brand personality ben definita può essere il catalizzatore per il successo aziendale. Ecco i motivi per definire subito, in modo chiaro e coerente, quella del tuo business:

  • Differenziazione dalla concorrenza: in un mercato estremamente concorrenziale, distinguersi è importantissimo. Una brand personality distintiva ti permette di emergere dalla massa, aumentare la visibilità del marchio e creare un legame emotivo con il pubblico.
  • Coinvolgimento del pubblico: una personalità aziendale solida favorisce lo sviluppo di un sentimento di fedeltà verso il tuo brand, da parte dei consumatori, spingendoli a interagire con “te” in modo più attivo e continuo.
  • Coerenza nella comunicazione: la brand personality funge da guida per tutte le attività di comunicazione dell’azienda, assicurando coerenza e uniformità nei messaggi trasmessi. Questo favorisce una migliore comprensione da parte del pubblico e contribuisce a consolidare la reputazione del marchio.

Che cos’è il brand identity slider? Come usarlo per definire la brand identity del proprio business?

Come approcciarsi dunque a livello pratico allo step cruciale della definizione della brand personality?
Ecco alcuni passaggi pratici per guidarti attraverso questo processo di riflessione e auto-definizione.

Analizza il pubblico di riferimento 

Prima di tutto, è fondamentale comprendere chi sono i tuoi clienti ideali.
Conduci una ricerca minuziosa per capire la demografia (età, genere, posizione, …) e la psicografia (personalità, valori, interessi, …) del tuo pubblico di riferimento.

Poniti domande come:

  • Come si comportano i miei target?
  • Qual è la loro personalità?
  • Cosa potrebbero pensare della mia attività?
  • Qual è il loro stile di vita?
  • Quali sono le loro opinioni?
  • Come parlano?
  • Di cosa parlano?
  • Chi sono i loro amici?
  • Da quali altri marchi acquistano?

Analizza la concorrenza

È cruciale anche studiare la concorrenza.
Esplora il mercato in cui sei inserito o vuoi inserirti; analizza le tendenze generali, le strategie dei concorrenti e i trend del settore.

Poniti domande come:

  • Chi sono i tuoi concorrenti?
  • Cosa rappresentano?
  • Ci sono vuoti nel mercato in cui posso posizionarmi?
  • Come può il tuo marchio distinguersi?

Usa il brand personality slider per individuare i valori fondamentali del tuo brand

Dopo aver completato i primi due passaggi è finalmente il momento di definire i valori fondamentali che guidano il tuo business e distinguono la tua azienda dalla concorrenza. Per fare ciò è importante utilizzare strumenti adeguati; il brand personality slider oltre ad essere estremamente intuitivo garantisce una rappresentazione accurata del brand analizzato.

Il brand personality slider è un documento (elettronico o cartaceo) che si redige elencando un numero – variabile e non fisso – di continuum, ai cui estremi sono posizionati i termini categorici contrari (moderno – antico; femminile – maschile; formale – informale; ecc.). Tutti i continuum sono composti da un totale di 7 punti, per ogni categoria di termini antitetici la scala va da -3 a +3.

L’unico compito di chi compila questo documento è quello di scegliere dove posizionare il proprio brand rispetto a ognuna delle categorie proposte. Ad esempio, chi compila il brand personality slider potrebbe essere chiamato a decidere dove posizionare il proprio marchio rispetto alla categoria una categoria “innovativo-tradizionale”, riflettendo il grado di innovazione rispetto alla tradizione che il marchio desidera trasmettere. È ovviamente richiesta una certa trasparenza e una certa coerenza per la compilazione, solo in questo modo sarà possibile ottenere un ritratto fedele del brand.

La scelta dei termini categorici da includere nello slider va operata con attenzione e spirito critico. È possibile selezionare i valori ritenuti più attinenti al proprio business partendo da una lista come quella che presente alla fine del paragrafo ma si può partire anche da modelli pre-impostati come il nostro che puoi scaricare in .pdf.

  • Attivo
  • Avventuroso
  • Analitico
  • Apprezzativo
  • Accessibile
  • Articolato
  • Bizzarro
  • Schietto
  • Calmo
  • Premuroso
  • Affascinante
  • Allegro
  • Intelligente
  • Collaborativo
  • Compassionevole
  • Fiducioso
  • Premuroso
  • Cooperativo
  • Coraggioso
  • Femminile
  • Amichevole
  • Divertente
  • Spiritoso
  • Futuristico
  • Generoso
  • Gentile
  • Glamoroso
  • Cupo
  • Eroico
  • Onesto
  • Umile
  • Idealista
  • Fantasioso
  • Indipendente
  • Innovativo
  • Ispirante
  • Intellettuale
  • Creativo
  • Critico
  • Astuto
  • Pragmatico
  • Protettivo
  • Provocatorio
  • Bizzarro
  • Radiante
  • Rampante
  • Razionale
  • Affidabile
  • Rispettoso
  • Responsabile
  • Romantico
  • Rustico
  • Sarcastico
  • Altruista
  • Sensuale
  • Sexy
  • Sciocco
  • Sincero
  • Scettico
  • Carino
  • Audace
  • Decadente
  • Delicato
  • Dignitoso
  • Disciplinato
  • Discreto
  • Disruptivo
  • Alla mano
  • Drammatico
  • Sognante
  • Determinato
  • Graffiante
  • Efficiente
  • Elegante
  • Empatico
  • Entusiasta
  • Eccitante
  • Giusto
  • Femminile
  • Intuitivo
  • Inventivo
  • Gioioso
  • Gentile
  • Informato
  • Leale
  • Lussuoso
  • Maschile
  • Maturo
  • Consapevole
  • Modesto
  • Materno
  • Mistico
  • Naturale
  • Protettivo
  • Nurturing
  • Ottimista
  • Aperto
  • Appassionato
  • Patriottico
  • Pacifico
  • Giocoso
  • Lucidato
  • Cortese
  • Furtivo
  • Sofisticato
  • Spirituale
  • Solidale
  • Dolce
  • Empatico
  • Pensieroso
  • Duro
  • Trendy
  • Affidabile
  • Non convenzionale
  • Vibrante
  • Vintage
  • Caldo
  • Accogliente
  • Fantasioso
  • Saggio
  • Spiritoso
  • Giovanile
Scarica il nostro modello di B.P.S.

Comunica rispettando la tua personalità

Definiti i valori è il momento di comunicarli sfruttando tutti i linguaggi (verbali e non verbali) a nostra disposizione.

Lo stile comunicativo, il tone of voice e l’identità visiva (colori, font e grafiche) che utilizzi nelle interazioni con il pubblico devono rispettre la brand personality emersa grazie allo slider. Se hai deciso che vuoi essere informale e scherzoso o professionale e serio, o forse un mix di entrambi, assicurati che questo venga comunicato coerentemente in tutti i tuoi canali di comunicazione.

Testa e ottimizza

Una volta definita la brand personality del tuo business, è importante testarla e raccogliere feedback dal pubblico. Monitorare le reazioni e le interazioni con i clienti è un ottimo modo per testare l’efficacia del proprio branding, ed eventualmente modificarlo.

Conclusioni

Definire la personalità del tuo marchio è un processo che richiede tempo, riflessione e sperimentazione costante. Per ottenere una guida esperta e individuare le migliori strategie di posizionamento, ti consigliamo di rivolgerti ad un esperto del settore in grado di indirizzarti verso le scelte migliori.

Prenota ora una consulenza con noi e porta il tuo marchio al livello successivo!